venti dieci

Provo per la seconda volta ad azzardare qualche previsione sull'anno appena iniziato, questa volta non ?? stato facile, infatti ci ho messo un po' troppo.

Politica italica: le elezioni regionali di primavera saranno un altro passo verso l'estremizzazione della politica, a destra la lega vincer?? molto largamente in Piemonte e Veneto, a sinistra si?? confermer?? il declino del pidd?? a favore del partito di Di Pietro.
Alla luce di ci?? PDL e PD capiranno che la loro debolezza sta all'interno delle rispettive coalizioni e cominceranno i soliti rituali di corteggiamento al centro.
Nello specifico mi gioco Piemonte, Veneto, Lombardia sicuramente al centro-destra; Toscana, Puglia, Liguria, Umbria, Marche sicuramente al centro-sinistra. Lazio, Calabria ed Emilia Romagna incerte al centro-destra; Campania, Puglia e Basilicata incerte al centro-sinistra.

Politica internazionale: Hugo Chavez, a causa dell'inasprita e perdurante crisi economica del Venezuela, perder?? il supporto delle classi pi?? povere, vincer?? comunque le elezioni ma, da li in poi comincer?? il suo lento declino.

Economia internazionale: la Cina ?? oramai diventata il nemico economico numero uno, nel 2010 il "resto del mondo" prover?? a frenarne la crescita (pensando cos?? di aumentare la propria) con ogni mezzo: tariffe "ecologiche" sulla merce che si presume venga prodotta con processi inquinanti, manovre concertate per ottenere la rivalutazione del Renminbi, riconoscimenti e visibilit?? per i dissidenti cinesi e per il Dalai Lama.

Fiat: la gestione di Chrisler non funzioner?? come previsto, il governo Statunitense decider?? di affiancare a Fiat un partner americano, Marchionne (memore dell'esperienza Daimler) prover?? a farsi pagare un'indennit?? per l'indebita intrusione.

Poca roba lo so, andr?? meglio il prossimo anno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.