QlikSense e il problema delle date

Sto usando da qualche tempo QlikSense, l’evoluzione di QlikView, il più famoso tra i software di business intelligence (o data visualization come si dice ora). In Italia indiscutibilmente leader.

I punti di forza sono molteplici e ben noti ma, se ne conoscono anche i limiti?

Uno dei principali, a mio parere, è rappresentato dalla gestione delle date (i campi formattati come data).

Se ci si limita ad importare dati, andandoli a rappresentare in un semplice grafico ci si accorge che le date non vengono affatto gestite. Ecco un esempio.

Ingrandendo l’immagine, si nota che mancano alcuni giorni alla sequenza, in pratica i dati sono caricati così come sono, senza interporre i giorni del calendario mancanti dai record caricati.

Rappresentando gli stessi dati raggruppandoli per mese, si espone in maniera più chiara il problema di una tale “non gestione”: un anno con 11 mesi.

Prima della versione 1.1 (uscita ad inizio 2015) la soluzione proposta ufficialmente da Qlik era il Master Calendar, uno script da includere nel back-end in modo da creare una tabella aggiuntiva con tutte le date, collegata opportunamente alle altre tabelle in modo da risolvere il problema dei buchi.

Purtroppo la soluzione è parziale e funziona solo se non vengono limitati i dati, se ad esempio le colonne della serie in figura fossero le vendite di viti e bulloni di un’azienda, selezionando solo le viti ci si ritroverebbe nuovamente con un anno di 11 mesi.

Per ovviare a questo problema, esistono soluzioni efficaci ma piuttosto bizzarre (e mai risolutive), che implicano la creazione di record dummy al solo scopo di riempire i buchi tra le date (tipo questa, o questa).

Insomma, quelli di Qlik non hanno minimamente pensato a gestire le date e di fronte ai problemi degli utenti se ne sono usciti con soluzioni posticce e per nulla risolutive.

Se si pensa ai casi (e sono molti) in cui devono essere gestite più date differenti nella medesima base dati, la soluzione di Qlik è a dir poco discutibile: denormalizzare i dati.

https://community.qlik.com/blogs/qlikviewdesignblog/2012/08/30/master-table-with-multiple-roles

Non è certo il consiglio che mi aspetterei di ricevere da chi mi vende un prodotto di data visualization.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.