Le avevo buttate li…

Siamo quasi alla fine di questo 2009 e direi che posso verificare il mio primo tentativo di "oracolistica", cominciamo per ordine:

Politica: Walter Veltroni verr?? allontanato dalla segreteria del pidd??, prender?? un periodo sabbatico a Strasburgo, al suo posto un giovane rampante: Pier Luigi Bersani. Ivan Scalfarotto verr?? eletto al parlamento europeo, lui festeggier?? giustamente, i "nuovi" tromboni del pidd?? che se lo levano dalle scatole, pure.

Direi che posso darmi un 50% visto che non ho azzeccato le nomine a Strasburgo e l'interregno di Franceschini, ma il resto…

Nokia: dopo aver ricevuto una pesantissima lezione da Apple, realizzer?? che il baratro non ?? poi cos?? lontano: basta mobile gaming, taglio sostanzioso al catalogo e spinta decisa su mappe e nuova interfaccia utente.
Purtroppo non mi pare che a Espoo abbiano capito la lezione arrivata da Cupertino, anche se hanno avviato una ristrutturazione non mi pare che la sterzata sia netta come me la sarei attesa, infatti le attese per il prossimo anno sono modeste: 0%.

Yahoo: non se la piglia nessuno, verr?? lasciata agonizzare e alla fine Microsoft rilever?? il marchio che utilizzer?? per le attivit?? web del gruppo.
Effettivamente non ci sono andato lontano, l'accordo con Microsoft per motorizzare le ricerche del portalone mi pare vada in quella direzione, per?? non si ?? concretizzato nel 2009, per cui mi affibio un largo 50%.

Apple: entrer?? nel mercato dei netbook con un successo dei suoi (e memore del fallimento di AIR).
Non l'ha fatto, forse nel 2010 vedremo un tablet con la mela, comunque 0%.

Cina: l'asfittica domanda interna non sar?? sufficiente a compensare gli effetti della chiusura delle filiali cinesi di aziende occidentali in crisi.??Verranno pertanto reintrodotte misure fiscali espansive, scatenando l'ira dei soliti liberisti-a-casa-degli-altri.
Il governo cinese decider?? di dare una mano all'industria automobilistica, finanziando o "benedendo" una joint venture con un produttore straniero (magari statunitense).
Invece anche la domanda interna ha tenuto bene nell'impero di mezzo che dalle stime dovrebbe crescere robustamente anche nel 2009 (Bloomberg stima perfino un 9,2%).
Buona parte della spinta ?? venuta dal mastodontico piano infrastrutturale avviato dal governo, ma non sono mancate politiche fiscali espansive, linko una delle ultime.
Gli accordi con le disgraziate case automobilistiche di oltremuraglia sono poi fioccate:

  • Sichuan Tengzhong Heavy Industrial Machinery ha comprato Hummer (Gruppo General Motors)
  • Beijing Automotive Industry Holding Corp (BAIC) ha comprato i diritti per lo sfruttamento della tecnologia SAAB sempre da General Motors
  • Zhejiang Geely Holding Group pare stia concludendo per comprare Volvo (Gruppo Ford)

Qui penso di meritarmi un discreto 70%.

U.S. of A.: Obama deluder?? tutti gli europei che lo credevano un incrocio tra Zapatero e Chavez (una facile me la dovevo pur giocare :D)

Ed era veramente facile, direi che basta citare la levata di scudi dopo l'assegnazione del Nobel per la pace, la comparsata a Copenhagen e il rinnovato impegno nella War on Terror. 100%.

Facendo rapidamente le somme, il 45% di media mi colloca ben sotto la sufficienza, pazienza, mi sono divertito parecchio e ringraziando nuovamente il buon Daniele per non avermi fatto pagare i diritti, ci rileggiamo per il 2010.

2 pensieri su “Le avevo buttate li…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *